“Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”

pubblicata il

06/01/2021



“Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”

ITALIA – IRAQ

Cibo, alimentazione e ricette

 

Lassociazione cuochi SEML Stabiesi Equana e Monti Lattari, con il presidente Antonio Cascone e il suo direttivo, è stata impegnata nella  “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”, la rassegna tematica annuale dedicata alla promozione della cucina e dei prodotti agroalimentari italiani di qualità, promossa dalla nostra rete di Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura e Uffici ICE all’estero. La Settimana della Cucina 2020, è stato ripensata nella sua struttura organizzativa alla luce dell’emergenza pandemica globale, sperimentando modalità digitali che ne massimizzino l'impatto. L’iniziativa si inserisce nel piano “Vivere ALL’Italiana”, lanciato dal MAECI per coinvolgere attivamente attori pubblici e privati in un’azione di promozione integrata del nostro Paese.

L’ambasciata italiana dell’Iraq ha scelto l’associazione cuochi SEML per questa edizione.

Il progetto, ideato e coordinato dall’associazione cuochi SEML in collaborazione con l’ambasciata italiana in Iraq nella persona dell’ambasciatore Bruno Antonio Pasquino che ha voluto e sostenuto fortemente la nostra iniziativa.

Si sono svolte lezioni teoriche/pratiche coadiuvate dallo chef Tommaso De Rosa, che magistralmente, ha trattato in modo eccellente e professionale le ricette da elaborare.

Il progetto è stato inaugurato dello chef Tommaso De Rosa, con una masterclass sulla “dieta mediterranea”, modello nutrizionale e uno stile di vita ispirato alle abitudini dei paesi europei del bacino del Mar Mediterraneo, negli anni Cinquanta del XX secolo.

La seconda lezione ha visto la presentazione dei "primi piatti”, a cura degli chef Malafronte Luigi e Somma Aniello, che hanno elaborato delle diverse preparazioni con modalità e tecniche innovative, suscitando enorme piacere ed interesse.

La terza lezione ha riguardato la pasticceria campana, infatti il pasticciere Antonio Cascone e lo chef Vicedomini Salvatore hanno presentato i dessert tipici del territorio uno fra tutti la “Delizia al limone”.

La quarta e ultima lezione è stata incentrata sulla pizza napoletana, cotta nel forno a legna, che professionalmente è stata eseguita dagli chef Nicodemo Catapano e Nastro Luigi.

Tutti i partecipanti hanno mostrato enorme entusiasmo e partecipazione.

Il nostro è un cordiale arrivederci all’anno prossimo per continuare questo bellissimo progetto  gastronomico Italia-Iraq.

L’associazione cuochi SEML sta lavorando intensamente per valorizzare la ristorazione italiana infatti anche in un anno complicatissimo come il 2020, abbiamo  mostrato una straordinaria capacità di resilienza grazie a nuovi format adattati alla circostanze del momento, insieme a un’eccezionale voglia di innovare.